foto by Lillo Miccichè Photographer
 

Dove dormire | Dove mangiare | Le chiese di Caltanissetta | Le chiese non più esistenti | Luoghi di interesse | Settimana Santa e Real Maestranza | Contattaci      


Home
Le origini
Gallerie fotografiche
Il nisseno del mese
Pagine di storia
Museo diocesano
Antenna RAI
Personaggi illustri
Foto storiche
Vecchi ricordi
Libri nisseni (41)
Video (11)
Artisti nisseni (23)
Sport (2)
Video artisti nisseni (7)
Leggende e Misteri
Associazioni culturali
Curiosità
Elenco aziende (9)
Meteo
Registrazione aziende
Profilo

Le pagine più viste:
51066 homepage
27582 gallerie/mercato/
20222 gallerie/cimitero di caltanissetta/
11783 luoghi di culto
10710 la settimana santa e la real maestranza
9212 le origini di caltanissetta
8538 personaggi illustri di caltanissetta
8193 gallerie/sabucina/
7537 leggende e misteri
7470 gallerie/maccalube o vulcanelli/
7094 castello di pietrarossa
7047 chiese non esistenti
6773 gallerie/gibil gabib/
6613 artisti nisseni
6294 gallerie/riserva naturale imera/
6200 luoghi di interesse
5725 santa flavia
5477 antenna rai
5040 santa maria la nova
4816 gallerie fotografiche
4733 santa agata
4700 quali libri
4682 galleria
4592 associazioni culturali
4517 pagine di storia
4371 palazzo testasecca
4349 vecchi ricordi
4254 villa benintende
4123 palazzo barile
4101 dove mangiare
4088 il nisseno del mese
4043 san giovanni
3910 hotel mazzone
3863 dove alloggiare
3729 quali video


Lo sapevi che... (vai alla pagina)


Il castello di Pietrarossa
Le prime notizie storiche sull'esistenza di un castello a Caltanisserta si hanno dal 1086 quando Malaterra, storico contemporaneo di Re Ruggero, riferendo della conquista della città, dice "quod in nostra lingua resolvitur castra foeminarum". Durante la guerra del Vespro la fortezza, ad uso revalentemente militare, fu saccheggiata; il castellano, nel 1282, è Bernardo de Sartiano.
Il XVI secolo vede Pietrarossa al centro di episodi rilevanti nella storia isolana: nel 1361 accoglie Federico III e nel 1377 ospita i Baroni siciliani riunitisi in convegno perla divisione del Regno. Nel 1407 Sancio Ruiz de Lihori vende al Re Martino, per 2000 fiorini d'oro, terra et castrum Caltanissette con il fortilizio di Pietrarossa; pochi giorni dopo re Martino cede Caltanissetta a Matteo Moncada ricevendo in cambio Augusta.
Nel secolo XVI inizia il declino dei castello, che cessa ogni funzione militare ed inadeguato come residenza nobiliare, decade rapidamente con l'avvento dei Moncada.
Nel 1600, a seguito di un crollo di parte del maniero, tra le macerie viene ritrovato il corpo della principessa Adelasia, nipote di Ruggero, sepolta secondo tradizione nel sacello di...

Perché è nato questo portale?Condividi

www.cittadicaltanissetta.com è nato per dare la possibilità al visitatore di:

 
 
 

visite totali: 419.565
visite odierne: 162
visite di ieri: 329

.
.